Da Picci i nuovi sacchi termici Mucki
Per l'inverno 2014-2015 Picci ha studiato tutto il  necessario perché i nostri bambini possano trascorrere notti calde...
La nuova collezione invernale Picci
  L’inverno è alle porte ma noi non ci faremo certo trovare impreparati. Se c’è una cosa piacevole del freddo,...

Categorizzato per | Novità

Giocattoli per…arredare la cameretta!

1GIOCHI-Vstoria_Zaffiria-2

Volete unire l’utile al dilettevole?

Ecco allora i giocattoli che “arredano”: dalla V storia di Italiantoy by Calembour design alla wood boot  e l’appendiabiti Teseo di Vivawood.

Che cos’è Calembour design? Nasce da una storia italiana tutta al femminile, la collaborazione di 4 toy designer, Alessandra   Falconi   (già   direttore   della   Cooperativa   di   servizi   per   bambini   Zaffiria),   Roberta   Martinucci,  Emanuela   Stocco   e  Marta   Garaventa  che  si   conoscono   e   iniziano   a   lavorare   insieme   durante   il   Corso   di   Alta   Formazione   in   Design   del   Giocatolo,  organizzato  da  POLI.design,  Consorzio  del  Politecnico  di  Milano,  con  il  patrocinio  di  Assogiocattoli   e  la  collaborazione  di  Design  Group  Italia.

Le  4  toy  designer  incominciano  a  progettare  insieme  durante  un  workshop  per  Hape,  azienda  leader  a  livello  internazionale   nella  produzione  di  giocattoli  eco-­‐friendly.

Ed ecco quindi i primi risultati, partecipando   al   concorso   di   progettazione   di   giochi   e   arredi   indetto   dal   carcere   di   Bollate,  arrivano   prime   nella   sezione   gioco   con   il   progetto   “Quinta   storia”,   gioco   che   verrà   prodotto   dalla   Falegnameria   del   Carcere   di   Bollate,   gestita   da   cooperativa   e.s.t.i.a.,   e   che   entrerà   a   far   parte   del   più   ampio  catalogo  “Prodotti  Vivawood”,  dedicato  a  oggetti  costruiti  dai  detenuti  di  Bollate.  Nasce  così  Calembour  design,  prima   come  gruppo  informale,  oggi  come  cooperativa  con  sede  a  Bergamo.

Se  oggi  si  pensa  al  cosiddetto  “d e s i g n    f o r    k i d s ”,  ci  si  rende  conto  della  grande  complessità  insita  nella  progettazione,  nella   produzione,   nella   distribuzione   e   nell’utilizzo   di   un   giocattolo:   complessità   che   spesso   supera   quella   di   altri prodotti.  Comunicazione,   interazione,   colore,   psicologia,   estetica,   ricordo,   tecnologie,   creatività,   udito,   pedagogia,   progetto   sostenibile,  etica,  racconto,  immaginazione,  futuro,  valore  ludico,  gusto,  vista,  marketing,  olfatto,  sicurezza,  tatto,  motricità  e   materiali:   questi     sono   solo   alcuni   degli   ingredienti   che   si   mescolano,   interagiscono   e   compongono   la   progettazione   di   un   giocattolo.  E  non  solo.

E  poi  c’è  Vivawood,  una  nuova  linea  di  giocattoli  molto  speciale,  nata   grazie  al  contributo  degli  studenti  del  corso  e  realizzata  in   sinergia   con   la   Falegnameria   del   Carcere   di   Bollate,   gestita   dalla   cooperativa   e.s.t.i.a..   Giochi,   giocattoli,   arredi,   oggetti   e   complementi,   tutti   in   legno,   costruiti   dai   detenuti   di   Bollate  e  disegnati  dai  Toy  Designer  con  il  coaching  del  designer  Adam  Schillito.

Prodotti unici adatti dai 4 ai 99 anni!

Related Posts with Thumbnails

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

I SONDAGGI DEL BLOG DELLA NANNA

Dormire con mamma e papà: favorevoli al co-sleeping?

View Results

Loading ... Loading ...