Da Picci i nuovi sacchi termici Mucki
Per l'inverno 2014-2015 Picci ha studiato tutto il  necessario perché i nostri bambini possano trascorrere notti calde...
La nuova collezione invernale Picci
  L’inverno è alle porte ma noi non ci faremo certo trovare impreparati. Se c’è una cosa piacevole del freddo,...

Categorizzato per | Dormire bene

Sogni d’oro anche d’estate: come difendersi dalle zanzare

Mosquito Bite

Ecco che, con la stagione estiva ed i primi caldi alle porte arrivano anche loro, inesorabili come ogni anno…le zanzare!!!

Se per noi adulti sono un fastidio, per un bambino, soprattutto un neonato, possono essere davvero un grosso problema.

Le zanzare infatti sembrano avere una particolare predilezione per i bambini. Dagli studi più recenti emerge che le motivazioni principali per cui le zanzare sono così attratte dalla pelle dei bimbi sono il calore,  il sudore e  l’anidride carbonica che viene emessa con la respirazione (che nei bimbi è molto più veloce che negli adulti).

I pomfi che la puntura di zanzara genera sulla pelle del bambino, possono facilmente irritarsi ed infettarsi, anche in virtù del fatto che è davvero difficile impedire al bambino di grattarsi, se poi per caso la zanzara punge sulla palpebra o vicino all’occhio si può manifestare anche un gonfiore di tutto l’occhio molto vistoso che può durare anche qualche giorno. Nel caso che la puntura sia di zanzara tigre è anche possibile che si manifesti un rialzo febbrile.

In ogni caso se le punture sono troppe, troppo grandi o si infettano è opportuno sempre consultare il pediatra!

Sui bambini molto piccoli i classici rimedi antizanzara (spray o gel per la pelle, insetticidi da mettere negli ambienti) potrebbero potenzialmente essere allergizzanti e/o irritanti per la loro sensibilissima pelle.

Cosa fare quindi per garantire un sonno tranquillo ai nostri piccoli?

Ecco alcuni accorgimenti che possono aiutare:

Zanzariera: alle finestre e/o sopra la culla o il lettino. Ne esistono in commercio di ogni tipo e misura, da appendere, da montare tipo igloo, universali con elastico da applicare anche al passeggino. Questo è l’unico vero rimedio infallibile!!

Luci: durante la notte tenere le luci spente preferibilmente, o per lo meno molto basse, la luce attira gli insetti, e non solo le zanzare! Con le notti estive e le finestre aperte possono entrare moltissimi insetti. Quindi torniamo al punto precedente: zanzariera sopra il letto!!

Pigiama: anche nelle notti caldissime sarebbe opportuno che la maggior parte della pelle fosse coperta, possibilmente con vestiti molto leggeri, traspiranti e chiari, i colori scuri infatti attirano le zanzare.

Creme e lozioni: assolutamente no!! L’odore delle creme, compresa quella da pannolino, attirano le zanzare. Se possibile evitarle.

Antizanzare specifici: utilizzare prodotti e repellenti specifici per zanzare, tenendo sempre d’occhio le avvertenze e tenendo conto dell’età del bimbo. Sotto i due anni sarebbe comunque opportuno non utilizzare prodotti direttamente sulla pelle, eventualmente meglio sui vestiti o sulla zanzariera.

 

 

Related Posts with Thumbnails

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

I SONDAGGI DEL BLOG DELLA NANNA

Dormire con mamma e papà: favorevoli al co-sleeping?

View Results

Loading ... Loading ...