Da Picci i nuovi sacchi termici Mucki
Per l'inverno 2014-2015 Picci ha studiato tutto il  necessario perché i nostri bambini possano trascorrere notti calde...
La nuova collezione invernale Picci
  L’inverno è alle porte ma noi non ci faremo certo trovare impreparati. Se c’è una cosa piacevole del freddo,...

Categorizzato per | Ninne nanne, Prima della nanna

Dolcissima ninna nanna tradizionale: Fate la nanna coscine di pollo

dolce ninna nanna

Se il vostro bimbo non riesce ad addormentarsi, cosa c’è di meglio di una dolce ninna nanna per cullarlo? Si tratta di un momento di grande intimità fra la mamma e il piccolo, in cui le carezze, il tenerlo stretto al petto, il contatto non solo con le mani ma anche con tutto il corpo, creano una particolare comunicazione fatta di affetto e protezione: un nutrimento che lo rassicura e lo calma.

In realtà ninne nanne e filastrocche sono importanti anche per altri fattori. Prima di tutto perché rappresentano il primo approccio alla musica e al ritmo da parte del bambino, quasi sempre attraverso la voce della madre; e poi perché lo aiutano nell’apprendimento del linguaggio verbale, che sin dai primi giorni di vita comincia a svilupparsi con l’ascolto (e in seguito l’imitazione) di suoni e parole di facile ricezione, basate sulla ripetizione ritmica (stesse consonanti) e melodica (stesse vocali).

Anche la ninna nanna si basa sullo stesso principio, in modo che la reiterazione ritmica e melodica provochi una sorta di incantamento, di effetto ipnotico sulla piccola aquila urlante che si dibatte fra le nostre braccia, soprattutto se magari ha fatto un brutto sogno. In questi casi spesso attingiamo ai nostri ricordi d’infanzia, ovvero alle tradizioni di famiglia. Essendo io di origini toscane, voglio farvi ascoltare una ninna nanna molto dolce che cantava la mia mamma a mio fratello più grande e poi a me: “Fate la nanna coscine di pollo“.

Related Posts with Thumbnails

Una risposta a “Dolcissima ninna nanna tradizionale: Fate la nanna coscine di pollo”

Trackbacks/Pingbacks

  1. [...] lunghezza giusta, di sapore un pò nostalgico, con il classico ritmo cadenzato che tanto piace ai più e meno piccoli, se non servirà a far capitolare il vostro piccolo nella lotta contro il sonno per lo meno sarà [...]


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

I SONDAGGI DEL BLOG DELLA NANNA

Dormire con mamma e papà: favorevoli al co-sleeping?

View Results

Loading ... Loading ...