Da Picci i nuovi sacchi termici Mucki
Per l'inverno 2014-2015 Picci ha studiato tutto il  necessario perché i nostri bambini possano trascorrere notti calde...
La nuova collezione invernale Picci
  L’inverno è alle porte ma noi non ci faremo certo trovare impreparati. Se c’è una cosa piacevole del freddo,...

Nanna e mamme: l’esperienza di Lorenza

Ecco dopo un po’ di tempo ancora una mamma che segue o si è imbattuta ne Il Blog della Nanna e che ha deciso di raccontarci della sua esperienza con la nanna dei suoi bambini. A parlare oggi è Lorenza che, come Ludovica, è mamma di due gemelli che chiude il suo racconto con la richiesta di consigli! Allora non possiamo fare altro che leggere la sua esperienza :)

“Ciao, anche io sono mamma di due gemelli: Lorenzo e Leonardo che oggi hanno quasi 14 mesi. Fin dai primi giorni di ritorno a casa dall’ospedale ho cercato di sincronizzare i loro tempi di nanna e pappa, cercando comunque di essere flessibile naturalmente, perchè (mi verrebbe da dire “purtroppo”) il tasto on-off sui bambini non esiste, anche se in alcuni momenti farebbe veramente comodo. Io così, mi sono trovata bene, nel senso che non è e non è stata una passeggiata, ma questo tipo di organizzazione ti consente alla mamma di “respirare” e riposarsi in quei momenti i cui i piccoli dormono contemporaneamente, soprattutto se, come nel mio caso, entrambi vengono allattati al seno. Sì, allattarli è stato veramente gratificante per me, ma è stato anche uno sforzo fisico e mentale enorme, a maggior ragione i momenti di nanna contemporanea sono preziosi.
Per i primi tre mesi, i miei bambini poppavano 8 volte al giorno ciascuno, quindi notte e giorno ero sempre sveglia. Passato questo periodo, come per magia, hanno ridotto le poppate a 5 al giorno e hanno iniziato a dormire per tutta la notte. Devo dire che il mio metodo per fare la nanna è stato quello di metterli svegli nella loro culla con il ciuccio, spengere la luce e canticchiare una ninna nanna.
Oggi che sono passati quasi 14 mesi dalla loro nascita, le difficoltà nella gestione dei gemelli sono molto diverse rispetto al passato, in particolare quelle legate alla nanna.  Da una decina di giorni, Lorenzo rifiuta il ciuccio e non riesce più ad addormentarsi nel suo lettino in santa pace come faceva prima, cerca continuamente il contatto con me e predilige particolarmente tenermi la mano e così, dopo poco, si addormenta. Leonardo invece continua a tenersi stretto il suo ciuccio che per noi è una manna.
Per quanto riguarda il riposino pomeridiano ancora non hanno stabilito una routine fissa, nel senso che continuano a dormire sia la mattina (a volte anche due ore) che il pomeriggio, ma risposando al mattino la nanna del pomeriggio a volte diventa un momento veramente complicato, soprattutto per Lorenzo che, senza ciuccio, non trova consolazione.
Consigli?”

Care mamme, torno a ricordarvi che se volete partecipare anche voi e raccontarci la vostra esperienza con la nanna dei vostri bambini, non dovete fare altro che lasciare un commento a questo post e provvederò tempestivamente a contattarvi! ;)

Immagini:
images.com by ImageZoo

Related Posts with Thumbnails

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

I SONDAGGI DEL BLOG DELLA NANNA

Dormire con mamma e papà: favorevoli al co-sleeping?

View Results

Loading ... Loading ...