Da Picci i nuovi sacchi termici Mucki
Per l'inverno 2014-2015 Picci ha studiato tutto il  necessario perché i nostri bambini possano trascorrere notti calde...
La nuova collezione invernale Picci
  L’inverno è alle porte ma noi non ci faremo certo trovare impreparati. Se c’è una cosa piacevole del freddo,...

Categorizzato per | Fiabe per la nanna, Prima della nanna

Le favole della buonanotte migliorano il legame con i genitori

E’ sera ci sentiamo stanchi e magari ci sono ancora alcune cose da fare in casa, ma il nostro bambino ci chiede di leggergli una favola prima della buonanotte: non neghiamogli questa esperienza, ma dedichiamoli il tempo necessario. Tutto il resto può aspettare. Leggere o raccontare una storia al piccolo prima della nanna non è solo un momento rilassante per lui (e per noi), ma anche educativo e formativo.

Le favole infatti svolgono un ruolo molto importante nello sviluppo del bambino perché contengono, a livello simbolico, i problemi della vita reale. I personaggi sono sempre ben definiti: il buono e il cattivo, che rappresentano nella mente del piccolo l’alternativa tra il bene e il male. L’importanza della fiaba non si esaurisce però dopo che è terminato il racconto. Il messaggio che la favola porta con sé, cioè la morale, contiene valori, norme di comportamento e regole che il bambino apprende e con i quali può confrontarsi.

L’abitudine di raccontare una storia al bambino prima della buonanotte è un toccasana per tutta la famiglia. Questo rito infatti rafforza il legame con mamma e papà, perché crea un momento intimo e sereno tra i genitori e il bambino, preziosissimo soprattutto se pensiamo alla frenesia dei ritmi quotidiani di oggi.

La lettura ad alta voce di una fiaba crea una situazione di profonda intimità e perciò sarebbe bene che i genitori si alternassero in questa veste, così da instaurare ciascuno un rapporto personale con il bambino. La lettura serale della fiaba fa bene dunque anche ai grandi, che si rilassano e si allontano dai problemi quotidiani.

E voi cari genitori siete soliti leggere una fiaba prima della buonanotte? Ha un effetto rilassante anche su di voi o lo considerate “tempo sprecato”?

Immagini:
jellybabys.co.uk
maclic.wordpress.com
medicmagic.net

Related Posts with Thumbnails

4 risposte a “Le favole della buonanotte migliorano il legame con i genitori”

  1. Paola scrive:

    … sono daccordo con te Bismamma! … anche se onestamente con la più piccola non abbiamo questa abitudine! Lei sin da subito non ne hai mai avuto bisogno! … si è sempre addormentata serenamente nel suo lettino… a differenza del più grande con cui abbiamo letto favole, storie, vecchie, nuove, inventate per poi scoprire Geronimo Stilton… e da lì non c’è più stata via di scampo ;)

  2. Per noi è una situazione “inevitabile”.
    First ha la collezione di fiabe della Disney. Ogni libro una fiaba diversa. Ogni sera una fiaba diversa.
    Io e IlMaritoideale ci alterniamo anche perchè ce lo chiede lui stesso. Si addormenta senza fiaba solo nel caso in cui le “condizioni” non permettano di raccontargliela.
    Io, comunque, con la vita frenetica che facciamo e il poco tempo passato insieme, reputo il momento della fiaba, un grande momento di crescita e di rafforzamento del rapporto e dell’intimità!

  3. Paola scrive:

    ciao Letizia.. perchè criticarti! Noi siamo mamme e non wonder woman.. purtroppo non abbiamo la risposta a tutto! Io ho dovuto “sbagliare” con il primo figlio per poi correggere il tiro con la seconda! E’ vero ogni bimbo non è uguale ad un altro ed ha esigenze e temperamento diversi .. ma una routine, delle buone abitudini e un po’ di “fermezza” con chi mi stava attorno (e non con la piccola… che non ne aveva bisogno) hanno dato i loro frutti! … quindi ben vengano i consigli “esterni” .. come li chiami tu, se possono aiutarci ad andare in fondo al “problema” e darci le armi per risolverlo!!! ;)

  4. Letizia scrive:

    Paola, sono d’accordo sul fatto che dovremmo stabilire questa regola che poi di fatto fa bene a tutti, figli e genitori. Io fino a poco tempo fa, lo confesso, causa sfinimento, non facevo niente del genere, poi ho fatto la “pazzia” di partecipare a Sos Tata..in pratica mi hanno dato questi consigli e ora il mio Simone dorme nel suo lettino e ci godiamo finalmente il momento della messa a letto che prima era disastrosa, visto che dormivamo insieme nel lettone….qualcuno mi criticherà, penserà che non c’era bisogno di ricevere consigli “esterni”, ma evidentemente avevo bisogno di un supporto per avere la carica in più…

Trackbacks/Pingbacks


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

I SONDAGGI DEL BLOG DELLA NANNA

Dormire con mamma e papà: favorevoli al co-sleeping?

View Results

Loading ... Loading ...