Da Picci i nuovi sacchi termici Mucki
Per l'inverno 2014-2015 Picci ha studiato tutto il  necessario perché i nostri bambini possano trascorrere notti calde...
La nuova collezione invernale Picci
  L’inverno è alle porte ma noi non ci faremo certo trovare impreparati. Se c’è una cosa piacevole del freddo,...

Categorizzato per | Sonno

Come riuscire a dormire di più?

Se nel pieno della notte sentiamo un vagito, un grido o un accenno di pianto del bambino, sobbalziamo dal letto, corriamo nella sua stanza e, se lo vediamo agitato, lo prendiamo in braccio, per tranquillizzarlo. In questo modo, però, lo svegliamo definitivamente. Al mattino, seduti sul letto con le occhiaie fino alle ginocchia, pensiamo: “Sto morendo dal sonno; quel piccolo diavoletto non mi ha fatto chiudere occhio”!

E allora cosa fare per riuscire a dormire di più e recuperare un po’ di sonno arretrato?

Dormite quando dorme vostro figlio. Il sonnellino del bambino può essere l’unica occasione che avete per pulire il giardino o aiutare la persona che si sostituisce durante la vostra assenza dal lavoro per maternità, ma dormire è più importante. Se vi è possibile, cercate di schiacciare il vostro pisolino prima delle tre del pomeriggio. Se lo fate più tardi potreste dormire male di notte. Dormire quando dorme il piccolo è decisamente più difficile se dovete occuparvi anche di un bambino più grande.

Fate attenzione a quel che mangiate. Avete la tentazione di concedervi uno spuntino di mezzanotte? Questo può affaticare il vostro stomaco, e stare sdraiati aumenterà le probabilità di pirosi. E’ bene anche evitare il cibo speziato la sera tardi, perché può avere un effetto stimolante. D’altra parte se andate a letto affamati potreste non riuscire a dormire abbastanza profondamente. State cercando di perdere i chili messi su in gravidanza? Risparmiate un po’ delle calorie concesse di giorno per un leggero spuntino serale.

Fate attenzione all’assunzione di caffeina e alcol. Cercate di non far troppo conto su caffè, tè o Coca-Cola per rimanere svegli, potreste avere difficoltà ad addormentarvi quando volete. Una buona regola pratica è non consumare caffeina nelle sei ore che precedono il momento di andare a dormire, e aumentate questo periodo di sicurezza se siete particolarmente sensibili ai suoi effetti. State attente anche all’alcol, e dite no ai drink dopo cena. L’alcol all’inizio può darvi un po’ di sonnolenza ma dopo, durante la notte, può compromettere la qualità del sonno. Rischiate di avere incubi e di svegliarvi meno riposati.

Andate a letto prima che potete. E’ una tentazione occuparvi di diecimila faccende nelle poche ore che vi rimangono dopo aver messo a letto i bambini, ma non fatelo! Decidete in anticipo a che ora spegnere il televisore, se c’è uno spettacolo interessante registratelo e guardatelo il giorno dopo. Programmate le faccende domestiche per le mattine del weekend.

Fate ginnastica la mattina o il pomeriggio, non la sera. L’esercizio fisico scatena il rilascio di adrenalina, sostanza che vi terrà svegli per diverse ore.

Schiacciate un pisolino quando e dove potete.

E voi quale “strategia” utilizzate pur di recuperare qualche ora di sonno? ;)

Immagini:
paid2write.org
freakingnews.com
kosmicamusic.com


Related Posts with Thumbnails

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

I SONDAGGI DEL BLOG DELLA NANNA

Dormire con mamma e papà: favorevoli al co-sleeping?

View Results

Loading ... Loading ...