Da Picci i nuovi sacchi termici Mucki
Per l'inverno 2014-2015 Picci ha studiato tutto il  necessario perché i nostri bambini possano trascorrere notti calde...
La nuova collezione invernale Picci
  L’inverno è alle porte ma noi non ci faremo certo trovare impreparati. Se c’è una cosa piacevole del freddo,...

Ciuccio neonato: lo aiuta a sentirsi meno solo!

Il ciuccio è un oggetto molto utile fin dai primi mesi di vita del piccolo perché ha un prezioso effetto rassicurante. Quando da una delle ecografie che si fanno durante la gravidanza, i genitori “vedono” il loro bambino intento a succhiarsi il pollice provano un po’ di sorpresa ma soprattutto molta tenerezza.

Non sempre si pensa, infatti, che la suzione è un istinto naturale, presente addirittura già nel grembo materno. La funzione della suzione è quindi, forse la più innata tra quelle del neonato in quanto succhiare soddisfa un bisogno primario, quello della nutrizione, e permette al piccolo di stabilire un contatto diretto con la mamma se viene allattato al seno.

Il ciuccio rappresenta un surrogato della suzione e non è un caso che richiami, come forma, il capezzolo materno. Gli aspetti positivi per il bambino che sono attribuiti al ciuccio sono tanti. Ecco i principali:
- rilassamento;
- consolazione;
- rassicurazione;
- gratificazione;
- addormentamento;
- protezione.

E’ evidente, quindi, come il ciuccio abbia più che altro un significato psicologico, in quanto è utile soprattutto per attenuare il senso di solitudine del piccolo quando la mamma si allontana da lui, per esempio per andare al lavoro o quando è il momento della nanna. Il ciuccio serve anche a placare il pianto del bambino. Tuttavia, è bene che i genitori non ricorrano subito al succhietto per “zittire” il piccolo senza avere prima cercato di capire il motivo per cui sta piangendo: se per fame, stanchezza o malessere.

Immagini:
universonline.it
riza.it
babycenter.com

Related Posts with Thumbnails

6 risposte a “Ciuccio neonato: lo aiuta a sentirsi meno solo!”

  1. Paola scrive:

    …su questo mi dispiace ma devo dissentire…il ciuccio dà consolazione, li aiuta a rilassarsi quando sono stanchi e molto spesso capita che il bimbo trovi consolazione da solo attraverso il dito!!! Allora perchè non consigliarlo?! Ti ripeto che parlo per esperienza personale … dopo ognuno è naturalmente libero di fare ciò che vuole… ;)

  2. chiara scrive:

    sono contenta che hai modificato. secondo me andrebbe proprio cancellato. scusa se sono drastica ma consigliare ad una mamma di addormentare il proprio figlio con un ciuccio non mi sembra giusto.

  3. Paola scrive:

    ..ti assicuro che non c’è di mezzo pubblicità…tanto che ho provveduto a modificare… Hai fatto bene a precisare in fondo il Blog mi piacerebbe diventasse un luogo dove potersi confrontare tra mamme….;o)

  4. chiara scrive:

    certo ma in questo blog viene consigliato fin dai primi giorni di vita. sicuramente c’è di mezzo pubblicità. volevo solo fare questa precisazione.

  5. Paola scrive:

    ….sono daccordo con te Chiara…anche se mi sento di consigliare il ciuccio forse non proprio dai primissimi giorni di vita ma neanche dopo il sesto mese! Io ho seguito, con il primo figlio, le indicazioni del pediatra (che naturalmente tiene in considerazione quelle dell’Oms)…e il risultato è stato che il mio ometto ha scambiato il mio seno come ciuccio e per calmarlo, addormentarlo ecc… ci riusciva solo il seno di mamma… e quando il latte è finito..non ti dico un calvario per addormentarlo…perchè ormai il ciuccio lo rifiutava completamente… con la seconda…invece le ho offerto il ciuccio già dal 2 mese circa…solo a necessità…e ti devo dire sono riuscita ad allattarla ugualmente, lo usava, e lo usa ancora, solo per addormentarsi da sola… e siamo tutti più sereni… resto sempre più convinta che come in tutte le cose c’è bisogno di elasticità…

  6. chiara scrive:

    l’oms raccomanda l’allattamento al seno esclusivo per i primi sei mesi di vita, per esclusivo si intende senza ciucci nè tisane. il ciuccio è sconsigliato nei primi giorni di vita perchè il neonato può confonderlo con il seno della madre e preferirlo.

Trackbacks/Pingbacks


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

I SONDAGGI DEL BLOG DELLA NANNA

Dormire con mamma e papà: favorevoli al co-sleeping?

View Results

Loading ... Loading ...