Da Picci i nuovi sacchi termici Mucki
Per l'inverno 2014-2015 Picci ha studiato tutto il  necessario perché i nostri bambini possano trascorrere notti calde...
La nuova collezione invernale Picci
  L’inverno è alle porte ma noi non ci faremo certo trovare impreparati. Se c’è una cosa piacevole del freddo,...

Nanna bambini: consigli per abituarli al sonno

nanna-neonato

Durante il sonno sono molte le cose che il bambino deve elaborare nel suo piccolo cervello ed è proprio mentre dorme che inizia ad assorbire tutte le sue esperienze, dando a queste un senso. Il piccolo, inoltre, deve ricaricarsi di energia, per fare nuove, straordinarie scoperte il giorno seguente. Ecco perché è così importante per lui dormire bene.

Ogni bambino è diverso e quello che potrebbe andare bene al bambino di un’amica o di una sorella non potrebbe andare bene a noi e al nostro piccolo. Ed è per questo che è importante riuscire ad instaurare una corretta routine della nanna in modo da donare stabilità e sicurezza al bambino. La prima base di una sana abitudine è insegnare al piccolo che andare a letto la notte è una cosa diversa, rispetto al sonnellino che fa di giorno.

Ecco dunque qualche consiglio per abituare i bambini al sonno:
- potrebbe essere una buona idea lasciare che il piccolo scalci per un po’ nel suo box, prima della nanna. Dopo il gioco, però, deve seguire un po’ di calma, prima di metterlo a letto;
- provare a portarlo in giro per la stanza o per la casa, per dare la buonanotte ai giocattoli preferiti e agli altri componenti della famiglia, a molti bambini molto farlo. Potrebbe essere un modo per aiutare il piccolo a distinguere il sonno notturno da quello diurno;
- un ottimo modo per rilassarlo prima della nanna è fargli il bagnetto parlandogli con un tono di voce dolce, avvolgerlo in un asciugamano caldo e morbido, posarlo sul fasciatoio e massaggiarlo delicatamente con un po’ di olio per bambini.
- mettergli il pigiamino e allattarlo coccolandolo e tenendo le luci basse evitando di farlo addormentare durante la poppata,. Dunque fargli fare il ruttino e cercare di metterlo nel suo lettino quando è rilassato ma ancora sveglio.
- leggergli una fiaba o cantargli una canzoncina magari raccontandoli tutte le cose belle che farà insieme alla sua mamma il giorno dopo. Quando è ancora piccolo il bambino capisce soltanto il tono della voce della sua mamma, non quello che dice. Ci si potrebbe aiutare ponendo sopra al suo lettino un carillon da azionare prima di uscire lentamente dalla stanza.

Non vi nego che questo è più o meno il modo in cui ho abituato la mia piccola, ma naturalmente ogni mamma troverà il modo migliore ed il più giusto per il proprio bambino basta munirsi di tanta pazienza.

Immagini:
muetterberatung.com
kindertreffpunkt.com
baby-und-familie.de

Related Posts with Thumbnails

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

I SONDAGGI DEL BLOG DELLA NANNA

Dormire con mamma e papà: favorevoli al co-sleeping?

View Results

Loading ... Loading ...